Le aziende più grandi del Piemonte secondo lo studio di Mediobanca: sempre Fiat, ma poi crescono De Agostini e Ferrero

opportunita-lavoroIl rapporto dell’Ufficio studi di Mediobanca sulle Principali società italiane quotate comprende un buon numero di aziende piemontesi ancora capitanate dalle aziende del gruppo Fiat. Leader è la novarese De Agostini, che con 4,59 miliardi di fatturato segue la Ferrero di Alba (2,81 miliardi di fatturato), poi la BuzziUnicem di Casale Monferrato (2,79 miliardi) segue la holding chimica Mossi e Ghisolfi (2,17 miliardi). Tra le imprese metalmeccaniche la seconda dopo fiat è la Avio (2 miliardi). La prima società di servizi: è la Aurelia, holding del gruppo alessandrino Gavio. Sempre in classifica la Lavazza (1,27 miliardi), Italgas (1,16 miliardi), Alpitour (1,14 miliardi), la biellese Ermenegildo Zegna (1,13 miliardi),  le metalmeccaniche Skf di Villar Perosa (1,05 miliardi) e la Alstom Ferroviaria di Savigliano (1,04 miliardi) la holding di abbigliamento Miroglio di Alba (1,04 miliardi), L’Oreal (919 milioni). La principale azienda informatica piemontese è Reply (440 milioni).



In questo articolo: