Seguici su

Piemonte

La Cassazione conferma la condanna a Giovine

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

11/06/2009 GiovineMichele Giovine è stato condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione. I giudici hanno comunicato ai legali la decisione. L’imputato dovrà scontare 2 anni e 8 mesi per la falsificazione delle firme a sostegno dei “Pensionati per Cota”. La lista portò 27 mila voti che alle elezioni del 2010 furono fondamentali per l’elezione dell’attuale presidente della Regione, Roberto Cota. Ora la palla passa al Tar del Piemonte che deve pronunciarsi sull’annullamento o meno delle ultime elezioni regionali.