Niente più Cinema Massimo, al Museo del Cinema andrà un altro immobile

alberto_barberaNiente più cinema Massimo, non è l’immobile adatto a fare cassa e permettere la chiusura del bilancio. In sostanza il Comune ha ratificato quelle che erano le rimostranze del direttore del Museo Nazionale del Cinema Alberto Barbera ed ha cambiato oggetto di scambio. Il milione e mezzo circa che il comune deve al Museo del Cinema (gli altri 800 mila euro arriveranno in contanti) non avranno quindi la faccia del Cinema Massimo, troppo difficile da vendere, ma quella di un altro immobile di proprietà del comune, potenzialmente più facile da piazzare sul mercato. Solo che ancora non è dato sapere quale sarà questo immmobile. Intanto il bilancio del Museo del 2013 rimane aperto, in attesa degli 800 mila euro stanziati, del palazzo (che poi dovrà essere venduto) e addirittura del contributo del 2012 che ancora deve essere versato. Le buone notizie arrivano dalla conferma dei 5,4 milioni previsti per il biennio 2013-2014, più i 3 milioni assegnati a sostegno del sistema cinema torinese. Certo che con questi tempi di consegna del dovuto le buone notizie rimangono solo una speranza.