A Torino comincia il mese dell’arte contemporanea: tutti gli appuntamenti

paratissimaNovembre a Torino è il mese dell’Arte Contemporanea. L’inaugurazione odierna delle Luci d’Artista daranno il via, con la loro corsa, ad una serie di appuntamenti che interesseranno tutto il mese. In ordine cronologico sarà Paratissima ad aprire le danze dal 5 al 9 novembre nella imponente (ma forzata) location di Torino esposizioni. Edizione importante per la mostra di arte contemporanea “alternativa” perchè si tratta della decima. Il 6 novembre, e fino al 9, sarà la volta di The Others all’interno della Carceri Nuove. Protagonisti saranno le gallerie giovani, operatori, centri no-profit, associazioni, fondazioni, collettivi di artisti curatori. Focus sulla comunità globale dell’arte emergente, come linea guida “The Wild Side”. dal 7 al 9 novembre sarà anche tempo di Artissima, la regina delle mostre di arte contemporanea torinese, giunta ormai alla sua ventunesima edizione. Appuntamento all’Oval del Lingotto. E questa edizione avrà un po’ di fascino e attenzione in più da parte dei media mondiali perchè sarà affiancata da One Torino, quest’anno dedicata dall’unica istallazione Shit and Die a Palazzo Cavour, curata da Maurizio Cattellan e sulla quale c’è inevitabilmente grandissima curiosità. Shit and Die sarà visitabile fino all’11 gennaio.

Sabato 8 la grande notte delle arti contemporanee, con musei e gallerie aperti al pubblico per buona parte della notte. E nella stessa giornata tour in bici o in bus tra le 13 istallazioni di street art firmate Millo in Barriera di Milano.
Domenica 9 si inaugura “Torino incontra Berlino” con “Nove novembre 1989. Berlino: il suono dei muri che cadono“, serata musicale dedicata al venticinquennale della caduta del Muro di Berlino al teatro Regio.
A tutto questo ci sono da aggiungere le mostre “tradizionali” nei vari musei che preseguiranno anche oltre novembre: Roy Lichtenstein e Cecily Brown alla Gam, Sophie Calle e “Intenzione manifesta” a Rivoli,  “Masbedo. Todestriebe” e “David Ostrowsky”, “Isa Genzken” e “Beware Wet Paint” alle Fondazioni Merz e Sandretto, “Martino Gamper: design is a state of mind” alla Pinacoteca Agnelli.
A chiudere il mese dell’arte contemporanea, come sempre, l’arte più contemporanea di tutti. Dal 21 al 29 novembre la trentaduesima edizione del Torino Film Festival.