Marito e moglie uccisi dal monossido di carbonio a Gavi, grave la figlia

ospedale_alessandriaUna coppia di pensionati è rimasta uccisa questa mattina a Gavi, nell’alessandrino, dalle esalazioni di monossido di carbonio provenienti da una stufa malfunzionante. L’uomo, che per anni aveva lavorato alla Michelin, aveva 65 anni, la moglie 56. La coppia abitava in via Lomellina, alla periferia di Gavi. Questa mattina è scattato l’allarme ma l’intervento degli uomini del 118 è stato inutile. Trasportati entrambi d’urgenza all’ospedale di Alessandria, per entrambi è stato inutile ogni tentativo di rianimazione. Nell’appartamento con loro c’era anche la figlia trentenne, che è ricoverata all’ospedale di Novara, dove al momento si trova in camera iperbarica. Ora bisognerà verificare se le esalazioni di monossido di carbonio siano state provocate da un malfunzionamento della stufa che i due utilizzavano per scaldare l’appartamento.



In questo articolo: