Autostrada, treni e bus, spostamenti potenziati per l’Expo. Ecco come raggiungere Milano da Torino e dal Piemonte

expo_2015I miracoli dell’Expo. Da diversi anni l’autostrada Torino-Milano è bersaglio di polemiche per gli innumerevoli cantieri, alcuni aperti da tempo immemore e senza una precisa data di conclusione. Da domani però, e per sei mesi, sulla Torino-Milano scompariranno tutti i cantieri. Per l’Expo di Milano si è deciso di rendere l’autostrada più percorribile e veloce e dunque da questa notte fino a fine ottobre si viaggerà su tre corsie, senza l’ombra di un cantiere. I lavori per l’ammodernamento della strada riprenderanno fra sei mesi. E intanto, Italo e Ferrovie dello Stato hanno potenziato i viaggi in treno da Torino a Milano e la Regione ha messo a disposizione un servizio di bus. Italo offrirà quattro viaggi al giorno da Porta Susa a Milano Rho Fiera, questi gli orari di partenza: 7.33, 8.42, 16.3 e 19.42, spostamenti della durata di 36 o 38 minuti. Trenitalia, l’Official Global Rail Carrier di Expo 2015, ha messo in campo un’offerta capillare: da Torino Porta Nuova a Milano Rho Fiera ogni giorno ci saranno 19 Frecciarossa, 18 Frecciabianca, 40 regionali veloci e 4 espressi. Il primo treno in partenza è il regionale veloce delle 4.54, l’ultimo quello dell 22.54.

L’assessorato regionale alla Cultura ha deciso di investire delle risorse per collegare alcuni territori di eccellenza agroalimentare o produttiva con l’Expo. L’obiettivo è di agevolare quei turisti che hanno scelto di soggiornare nelle Langhe o nel Monferrato, oppure nel Biellese, per raggiungere poi la sede dell’Expo usando l’autobus. Il servizio è coordinato dalle aziende Barolo Express, il Monferrato Express e il Cachemire Express.