Sabato 7 maggio la seconda edizione della Fuma Parei! per la liberalizzazione della canapa

Il Coordinamento Piemontese Unitario per la Legalizzazione della Canapa organizza, sabato 7 maggio 2016, la seconda edizione della manifestazione Fuma Parei! L’obiettivo è chiaro: “Libertà di coltivare e diritto all’uso terapeutico, contro le mafie”.

A un anno dalla prima edizione, tutte le persone e le realtà che condividono tale obiettivo sono invitate a scendere in piazza per manifestare la propria adesione alla causa e ribadire l’urgenza della liberazione della canapa dal proibizionismo.

Il Coordinamento Piemontese Unitario nasce nel gennaio 2014 in seguito all’esigenza di mettere in rete soggetti eterogenei accomunati dall’obiettivo di legalizzare la canapa e di creare a livello regionale un movimento unitario che, in connessione con le altre realtà nazionali e internazionali, si organizzi capillarmente e si muova con efficacia per la liberazione di questa pianta.

Dalla sua fondazione, il Coordinamento ha visto la nascita di un’associazione di pazienti, il Medical Cannabis Club Torino, e raccolto nuove adesioni tra cui quella dell’Arci, che collabora all’organizzazione della Fuma Parei! insieme alla Carovana della Canapa.

L’appuntamento sarà sabato 7 maggio alle ore 15 in piazza Vittorio Veneto.

Da qui partirà un corteo che, percorrendo via Po, confluirà in Piazza Castello.

Durante tutta la manifestazione sarà disponibile un microfono aperto, affinché sia garantita a tutti la possibilità di offrire il proprio contributo al dibattito.

Sarà inoltre possibile firmare la proposta di legge di iniziativa popolare promossa da Associazione Luca Coscioni e Radicali Italiani con il sostegno di Coalizione italiana Libertà e diritti civili, Forum Droghe, Antigone e La società della ragione.

L’organizzazione chiede ai cittadini e alle organizzazioni democratiche di aderire alla manifestazione portando i propri contenuti, la propria voglia di cambiamento e l’allegria e il colore che sono necessari per fare del 7 maggio una giornata di lotta festosa e costruttiva.

In particolare, l’appello è rivolto a musicisti, artisti, street band affinché diano il loro contributo alla buona riuscita dell’evento.

La pagina Facebook dell’evento.