Il Piemonte è la regione italiana dove crescono di più i matrimoni

L’Istat ha pubblicato i dati relativi ai matrimoni in Italia, che sono in controtendenza rispetto al passato dato che Nel 2015 sono stati celebrati in Italia 194.377 matrimoni, circa 4.600 in piùrispetto all’anno precedente. Si tratta dell’aumento annuo più consistente dal 2008.
Il maggior incremento dei matrimoni è stato in Piemonte (+8,1%) e in Sicilia (+6,4%), mentre sono in controtendenza Molise, Puglia e Umbria: in queste regioni le nozze continuano a diminuire.
In Italia la ripresa dei matrimoni riguarda le prime nozze tra sposi di cittadinanza italiana: 144.819 celebrazioni nel 2015 (circa 2.000 in più del 2014), mentre dal 2008 al 2014 erano diminuite di oltre 40.000 (il 76% del calo complessivo delle nozze). Aumenta anche la propensione alle prime nozze: 429 per 1.000 uomini e 474 per 1.000 donne. I valori sono comunque inferiori del 20% rispetto al 2008. Gli sposi celibi hanno in media 35 anni e le spose nubili 32 (entrambi quasi due anni in più rispetto al 2008). Le seconde nozze, o successive, sono state 33.579 sempre nel 2015 quasi 3.000 in più rispetto al 2014 (+9%). La incidenza sul totale dei matrimoni raggiunge il 17%. I matrimoni in cui almeno uno dei due sposi è di cittadinanza straniera sono circa 24.000 (12,4% delle nozze celebrate nel 2015), in calo di circa 200 unità rispetto al 2014.



In questo articolo: