Al via a Torino il processo Eternit bis

Stamattina a Torino è iniziato il processo Eternit bis a carico del magnate svizzero Stephan Schmideiny, chiamato a rispondere di omicidio colposo per due casi di morte di amianto avvenuti nello stabilimento di Cavagnolo. Lo scorso 13 dicembre  la corte di Cassazione ha respinto il ricorso della procura di Torino contro la derubricazione a omicidio colposo nei confronti di Stephan Schmidheiny, unico imputato al processo per la morte di 258 persone.

I processi sono suddivisi tra gli uffici giudiziari di Vercelli, Torino, Napoli e Reggio Emilia. Procedendo per omicidio colposo, infatti, cade anche la formula della continuazione dei reati contestati ed ogni tribunale si occuperà dei singoli casi di sua competenza.



In questo articolo: