Deloitte non si presenta all’audizione sul caso Finpiemonte

La società di revisione dei conti di Finpiemonte Deloitte non ha ritenuto opportuno partecipare all’audizione organizzata dalla Commissione bilancio con la Commissione di promozione della Legalità sul caso che riguarda l’ex presidente di Finpiemonte Fabrizio Gattiò. Il fatto è stato giudicato “Uno sgarbo e un affronto istituzionale senza precedenti” a Palazzo Lascaris.

Secondo i consiglieri M5s: “La società di revisione dei conti di Finpiemonte Deloitte & Touche S.P.A. non si è presentata oggi all’audizione presso la Commissione bilancio congiunta con la Commissione di promozione della Legalità sul caso Finpiemonte. Un epilogo scontato viste le modalità di indagine soft volute dal Partito Democratico, Forza Italia e SeL che hanno bocciato la nostra proposta di istituire una Commissione speciale d’inchiesta con maggiori compiti e prerogative. Questi sono i risultati della cortina fumogena montata dalla maggioranza attuale e dai rappresentanti di quella precedente. Ascoltando il presidente del Collegio sindacale sono emerse circostanze imbarazzanti in merito al caso dei milioni spariti in Svizzera. Deloitte avrebbe informato il Presidente del Collegio con una mail datata 17 maggio 2017 ma misteriosamente mai visionata ed ignorata per molti mesi. Il Presidente non si è preoccupato di contattare Deloitte né quest’ultima ha cercato di interloquire nuovamente con lui. Circostanze quantomeno opache che si sarebbero potute maggiormente chiarire con una Commissione d’inchiesta”.



In questo articolo: