I lavoratori di Comdata in lotta per evitare un possibile esubero di 200 dipendenti

I lavoratori di Comdata, azienda che si occupa di call center anche a Ivrea, hanno manifestato davanti a Confindustria Canavese contro il possibile esubero di 200 lavoratori.  

Comdata occupa nel sito di Ivrea poco più di mille lavoratori a tempo indeterminato. 

L’azienda ha perso un’importante commessa con Tim e ha annunciato contratti di solidarietà sperando poi di di ricollocare i lavoratori in esubero con eventuali nuove commesse. 

In giornata si è svolto un incontro presso la sede di Confindustria Canavese in cui Comdata ha abbandonato l’idea dei contratti di solidarietà, proponendo sette settimane di Fondo integrativo di solidarietà con integrazione al reddito per i lavoratori sprovvisti di cassa integrazione fino a zero ore per 185 lavoratori. In settimana ci saranno altri incontri  mercoledì al ministero del lavoro e giovedì 24 in Regione Piemonte a Torino.

L’azienda in un comunicato precisa

Successivamente all’incontro del 17 dicembre 2018 Comdata ha registrato, anche in considerazione della prolungata pausa festiva, la complessità di affrontare in tempi brevi la situazione di insaturazione del sito di Ivrea, pertanto è stato proposto nell’incontro tenutosi in data odierna con le controparti sindacali di utilizzare strumenti, rapidamente attivabili, che permettano di raggiungere l’auspicato accordo in tempi brevi.  Comdata ribadisce l’intenzione di costruire un percorso di pieno rilancio del sito di Ivrea.