Nel Pellice sono rimasi solo 12 nidi di trote salmonate

Solo 12 nidi di trota salmonata lungo le sponde del torrente Pellice, contro il centinaio dell’anno scorso. Questo risulta dal censimento fatto dal Parco del Monviso con il Servizio Tutela fauna e flora della flora della Città Metropolitana di Torino.

Probabilmente la colpa è da attribuire alla piena eccezionale dello scorso novembre che ha cambiato l’assetto del torrente rendendolo meno praticabile alle trote. “Questi pesci – spiega Anna Maria Gaggino, del Parco del Monviso – hanno cercato probabilmente più a monte, lungo i torrenti Cantogno o Ghiandone, un ambiente più idoneo per la deposizione delle uova”. Gaggino sottolinea però anche l’attuale tema dello spopolamento dei fiumi: “eccessive captazioni, continui lavori in alveo, protezioni spondali, sversamenti sono segni di una gestione poco accorta: i fiumi non sono in grado di sostenere a lungo termine popolazioni ittiche e di resistere ai cambiamenti climatici”.



In questo articolo: