Lingotti d’oro nel self storage a Torino: 4 imprenditori arrestati per truffa e riciclaggio

I carabinieri hanno arrestato quattro imprenditori torinesi con l’acusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e al riciclaggio. L’inchiesta è partita in seguito al ritrovamento di 20 chili di lingotti d’oro in un self storage di corso Giulio Cesare.

Gli inquirenti sono risaliti al proprietario del box e da lui ai suoi tre complici. I quattro usavano false identità per trasferire illegalmente soldi, per ottenere fondi pubblici o organizzare frodi fiscali e fittizie intestazioni di beni.  I quattro imprenditori sono stati  arrestati lo scorso 30 gennaio mentre erano pronti a fuggire all’estero dopo la scoperta del loro deposito.

I carabinieri hanno scoperto più di venti società fantasma, che operavano nel settore dell’energia e del consulting finanziario, con sede in Italia e all’estero. Le indagini dovranno ora chiarire la provenienza e la destinazione del denaro e dei lingotti d’oro.