Scontri a Torino, le reazioni di Salvini, Appendino e Chiamparino

Non sono mancate le reazioni politiche alle notizie dei gravi scontri avvenuti oggi a Torino durante la manifestazione contro lo sgombero dell’Asilo Occupato di via Alessandria.

Tra i primi a farsi sentire su facebook è stato il ministro degli interni Matteo Salvini: “Torino ostaggio di qualche centinaio di delinquenti dei centri sociali: tutto il mio supporto ai Torinesi e alle Forze dell’Ordine, per questi criminali (che sono stati finalmente sgomberati pochi giorni fa) la pacchia è finita!”

Dura anche la sindaca di Torino Chiara Appendino, che sempre su Facebook ha detto: “Quanto sta accadendo in queste ore non può essere confuso in alcun modo con l’esercizio della democrazia: gli episodi di violenza perpetrati da alcuni manifestanti oggi a Torino sono di una gravità inaudita.
Esprimo piena solidarietà alle persone rimaste coinvolte e sostegno alle forze di Polizia che stanno operando a tutela della Città.”

Ha preso posizione anche il presidente dellaa regione Piemonte Sergio Chiamparino: “Il mio forte ringraziamento  e la mia vicinanza alle forze dell’ordine che hanno contenuto le intollerabili violenze compiute nel centro città da gruppi di anarchici. Sono atti gravi che non possono trovare alcuna giustificazione”.



In questo articolo: