San Salvario, aggredito a colpi di bottiglia per delle sigarette: arrestato un 30enne marocchino

Aveva avvicinato due giovani per strada chiedendo loro in modo sempre più insistente prima una sigaretta e poi il cellulare per poter fare una chiamata. Ai diversi rifiuti dei due giovani, un cittadino marocchino ha colpito al volto con una busta contenente delle bottiglie di vetro uno dei due interlocutori, cosa che ha gli ha procurato una ferita alla testa. Dopo l’aggressione, il 30enne marocchino ha frugato nelle tasche della vittima impossessandosi di un pacchetto di sigarette per poi allontanarsi.

Testimoni il titolare di un market etnico e suo figlio, che assistendo all’aggressione hanno inseguito il fuggitivo che aveva precedenti di polizia ed è irregolare sul Territorio Nazionale. Gli agenti della Polizia di Stato in pattuglia in zona piazza Madama Cristina hanno visto gli inseguitori e l’inseguito in via Galliari, appurato il motivo della fuga hanno fermato l’uomo in via Ormea. Il 30enne è stato arrestato e messo in carcere per rapina aggravata e lesioni personali.