Ipnotizzava e poi violentava le sue pazienti, condannato a 6 anni e 4 mesi un medico di Alba

Un medico di Alba di 56 anni, Marco Vito Surdo, è stato condannato in primo grado con rito abbreviato a sei anni e quattro mesi di reclusione per violenza sessuale nei confronti di quattro sue pazienti. Inoltre, scontata la pena, non potrà esercitare per ulteriori tre anni.

Tre delle quattro vittime si sono costituite parte civile. Tutte avevano raccontato di aver subito atti sessuali contro la loro volontà e di essere state toccate nelle parti intime dal medico durante le visite. In un caso la donna era stata prima ipnotizzata. La difesa ha annunciato il ricorso in Appello.



In questo articolo: