Dopo 18 anni la Lega non candida Borghezio per le elezioni europee

La Lega ha deciso di non candidare Mario Borghezio alle prossime elezioni europee. Borghezio, torinese, nato nel 1947, eurodeputato dal 2001, non ha accolto con favore la decisione dei vertici del suo partito: “Non capisco le ragioni che hanno portato alla mia esclusione dalle liste alle europee. Credo che sia un grave errore politico inspiegabile da parte di un leader forte come Matteo Salvini”. Borghezio ha aggiunto che, in previsione di un deciso aumento degli eletti della Lega a Strasburgo, la sua esperienza sarebbe stata utile.



In questo articolo: