Prezzi al consumo, a Torino ad aprile +1,2% rispetto al 2018

Nel mese di Aprile 2019 a seguito della rilevazione dei prezzi effettuata dal Servizio Statistica della Città, l’indice complessivo dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) è risultato pari al 102,7 (Base Anno 2015=100) con una variazione del -0,1% rispetto al mese precedente e con una variazione del +1,2% (tasso tendenziale) rispetto al mese di Aprile 2018.

L’inflazione acquisita per l’anno 2019 è risultata pari al +0,7% per l’indice generale.

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto registrano -0,2% sul mese precedente e il +1,0% su Aprile 2018. I prezzi dei prodotti a media frequenza d’acquisto risultano INVARIATI rispetto al mese di Marzo 2019 e +1,8% sull’anno precedente. I prezzi dei prodotti a bassa frequenza rilevano -0,1% sul mese precedente e -0,1% su Aprile 2018.

Nella tipologia di prodotto dei BENI si segnala una diminuzione dei prezzi su base congiunturale (-0,8%) e un aumento su base tendenziale (+0,8%).

I prodotti in rilevazione hanno subito queste variazioni:

Beni Alimentari -0.6% sul mese precedente e +0,4% sull’anno precedente,

Beni Energetici -2,7% sul mese precedente e +4,9% sull’anno precedente,

Tabacchi +0,1% sul mese precedente e + 3,5% sull’anno precedente,

Altri Beni -0,4% sul mese precedente e -0,4% sull’anno precedente.

Nella tipologia dei SERVIZI si segnala un notevole aumento sia su base congiunturale +0,9% che su base tendenziale +1,6%. Queste variazioni sono dovute ai rincari nei:

Servizi relativi all’Abitazione +0,1% sul mese precedente e INVARIATO sull’anno precedente,

Servizi Ricreativi, Culturali e per la cura della persona +0,9% sul mese precedente e +1,2% sull’anno precedente,

Servizi relativi ai Trasporti +2,3% sul mese precedente e +3,7% sull’anno precedente,

Servizi vari +0,8% sul mese precedente e +3,2% sull’anno precedente.

In diminuzione i prezzi dei:

Servizi relativi alle Comunicazioni -2,3% sul mese precedente e -7,0% sull’anno precedente.

L’inflazione di fondo al netto degli energetici e degli alimentari freschi subisce una variazione del +0,2% rispetto al mese precedente e del +0,8% come valore tendenziale.

Le rilevazioni eseguite dal Servizio Statistica della Città di Torino sono state effettuate secondo le disposizioni e le norme tecniche stabilite dall’ISTAT.