Gattino imprigionato nelle cantine dell’ex Moi: i vigili non possono violare l’ordinanza di sequestro

Un gatto bianco e nero che abita in strada era solito andare da una signora in via Pio VII a Torino, ma dall’8 maggio non si era più visto. Cercando in zona ex villaggio olimpico è stato ritrovato. Purtroppo si trova nel seminterrato di una delle palazzine dell’ex Moi, poste sotto sequestro dalla magistratura dopo lo sgombero degli occupanti. Il micio deve aver trovato riparo passando attraverso una feritoia nei locali di via Giordano Bruno, ma poi è rimasto intrappolato lì dentro.

Venerdì, 17 maggio, le animaliste del “Progetto A-Mici Animali” hanno lanciato un SOS per salvare il gattino: si sono mobilitate chiamando Vigili del Fuoco, Polizia, Enpa e Carabinieri, che però non hanno potuto far altro se non suggerire loro di contattare la Questura di Torino. Per ora sono ancora vaghe le risposte ricevute.

Un piccolo segnale di speranza l’hanno data i Vigili del Fuoco intervenendo nel pomeriggio di venerdì. Hanno lavorato due ore con attrezzature speciali per togliere le lastre di ferro poste sopra le grate, ma un ordine dall’alto ha fatto interrompere i soccorsi. Per ora le volontarie cercano di nutrire il gatto imprigionato lanciando del cibo attraverso la feritoia, ma non può resistere a lungo in quelle condizioni.



In questo articolo: