Terminate le operazioni di rimozione della bomba a Fossano: verrà fatta brillare in una cava

L’ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale con 227 kg di esplosivo, ritrovato due metri sotto terra nella caserma del 32° Genio Guastatori a Fossano è stato disinnescato. Le operazioni di rimozione e trasferimento nella cava di Napoli, vicina alla Stura, si sono concluse con successo.

Alle 8:15 una sirena antiaerea ha avvisato i cittadini dell’avvio del disarmo della bomba e poco meno di due ore dopo l’ordigno ha lasciato quella che era la caserma Piave, un opificio di munizioni, bersaglio di un bombardiere americano nel ’44.

Solo una decina delle 226 persone evacuate dalla zona rossa si sono rifugiate alla palestra comunale, adibita a temporaneo punto di accoglienza.

L’esplosivo sarà fatto brillare in sicurezza nella cava e per questo sono state già evacuate le 7/8 persone residenti intorno all’area.

Foto Google Street View