A Luglio a Torino le voci femminili ne La vie en rose

La città di Torino proporrà nel mese di luglio un progetto speciale inserito all’interno della programmazione ‘Torino Estate’.

È ‘La Vie en Rose’ rassegna realizzata dalla Fondazione per la Cultura che avrà come interpreti otto artiste ospiti per 4 serate al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, cornice aulica, simbolo di alta cultura e patrimonio del sapere. Si tratta di un unicum realizzato ad hoc per quest’anno, mentre ‘Torino Estate Reale’ tornerà il prossimo.

“Sarà un’occasione per trascorrere serate d’eccezione in compagnia di Laura Morante ed Eugenia Costantini, Erika Grimaldi e Martina Belli, Ginevra Di Marco & Cristina Donà, Ada Montellanico e Maria Pia De Vito, che celebreranno star mondiali del passato. Donne d’eccezione – dichiara l’assessora alla Cultura, Francesca Leon – le cui emozionanti esibizioni animeranno il palcoscenico del Conservatorio”.

Vere protagoniste dell’evento saranno però le loro voci, prezioso strumento di racconto con cui le artiste interpreteranno, canteranno e suoneranno creando una sorta di finestra che si affaccia al mondo delle emozioni, attraverso la potenza evocativa che la donna trova intrinsecamente in se stessa e restituisce naturalmente allo spettatore.

Nei giorni 3, 9, 15 e 23 luglio il pubblico potrà assistere a un reading e tre concerti caratterizzati dall’eleganza e dalla bellezza. Quattro affascinanti coppie di artiste condurranno i presenti in un viaggio che, partendo dalla letteratura, toccherà l’opera, il rock e il jazz.

A inaugurare la ‘manifestazione in rosa’, mercoledì 3 luglio, alle 21.30, saranno Laura Morante ed Eugenia Costantini, accompagnate dalla pianista Francesca Giovannelli, con il reading ‘Il Ballo’ tratto dal romanzo di Irène Némirovsky.

Il soprano Erika Grimaldi e il mezzosoprano Martina Belli, con la pianista Jeong Un Kim, si esibiranno, martedì 9 luglio, in ‘Protagoniste all’opera’: un bouquet di figure musicali femminili tratte, principalmente, dal repertorio dell’opera italiana, francese e russa dell’Ottocento, proponendo arie e duetti tra i più amati e conosciuti. Saranno rappresentate eroine sotto diverse sfaccettature: frivole e curiose come Fiordiligi e Dorabella, seducenti e astute come Isabella e Dalila, pure e votate al sacrificio come Norma e Violetta, passionali e sfacciate come Carmen, fino alle donne pucciniane contraddittorie e sfuggevoli come Manon oppure dolci e innocenti come Mimì. Il concerto è a cura di Teatro Regio.

Lunedì 15 luglio, a cura di Todays Festival, Ginevra Di Marco & Cristina Donà, con uno speciale opening dell’arpista Cecilia, porteranno sul palco torinese ‘Il primo tour insieme’. I loro diversi stili, intrecciandosi, daranno vita a brani inediti. “Siamo partite con l’idea di fare qualche concerto, convinte che condividere il palco ci sarebbe bastato e così, per cominciare, la scorsa estate ne abbiamo fatti due – sottolineano le artiste -. Furono magici, più belli di quanto potessimo immaginare. Da lì la spinta ad andare oltre…”.

Il progetto si concluderà martedì 23 luglio con il concerto ‘Jazz Ladies Night’ di Ada Montellanico e Maria Pia De Vito, due grandi voci del jazz italiano che celebreranno altrettante icone della musica vocale, la lunare Billie Holiday e la solare Joni Mitchell, in una rilettura creativa e appassionata. La serata è stata ideata dalla direzione artistica del Torino Jazz Festival.

Gli spettacoli della rassegna ‘La Vie en rose’, realizzati dalla Fondazione per la Cultura Torino e con la partnership di Intesa Sanpaolo, sono accessibili al costo di soli 5 euro.

I biglietti saranno acquistabili da oggi, martedì 11 giugno all’Urban Lab in piazza Palazzo di Città 8/F, all’Infopiemonte in via Garibaldi angolo piazza Castello e online

Sui siti www.torinoestate.it – www.vivaticket.it (il costo del servizio di acquisto è di € 1 per ciascun biglietto).

PROGRAMMA:

MERCOLEDÌ 3 LUGLIO, ORE 21.30

‘IL BALLO’ di Irène Némirovsky –

Laura Morante e Eugenia Costantini con la pianista Francesca Giovannelli

Nel reading tratto dal romanzo di Irène Némirovsky, oltre alla tematica della rivalità tra le due protagoniste, splendidamente rappresentate da Laura Morante ed Eugenia Costantini (madre e figlia anche nella vita reale), emerge un ritratto sagace e beffardo della borghesia francese, esplicativo della società frivola e piena di sé che caratterizzava il primo Novecento e che racconta un dramma dell’amore, del risentimento e dell’ambizione. I Kampf, neo ricchi e altezzosi, per confermare la

loro improvvisa ascesa, decidono di organizzare una festa da ballo alla quale invitare tutte le persone ‘che contano’. Antoinette, la quattordicenne figlia dei Kampf, arrabbiata per la crudele decisione della madre di escluderla dalla festa, mette in atto in maniera istintiva e spietata una vendetta: dopo aver consegnato l’invito solamente alla sua insegnante di pianoforte, decide di gettare gli altri nella Senna…

Il pubblico assisterà con apprensione alla tremenda escalation della storia, ma l’ironia della sorte aiuterà a sdrammatizzare e a rendere il tutto diabolicamente divertente.

Musiche di Claude Debussy, Sergej Prokof’ev, Reynaldo Hahn, Maurice Ravel, Frédéric Chopin

Produzione AidaStudio

A cura di Fondazione per la Cultura Torino

MARTEDÌ 9 LUGLIO, ORE 21.30

‘PROTAGONISTE ALL’OPERA’

Erika Grimaldi soprano – Martina Belli mezzosoprano – con la pianista Jeong Un Kim

Il concerto offre un bouquet di figure musicali femminili tratte, principalmente, dal repertorio dell’opera italiana, francese e russa dell’Ottocento, proponendo arie e duetti tra i più amati e conosciuti. Un ‘catalogo’ dell’universo rosa nel mondo della lirica dove sono rappresentate eroine sotto diverse sfaccettature: frivole e curiose come Fiordiligi e Dorabella, seducenti e astute come Isabella e Dalila, pure e votate al sacrificio come Norma e Violetta, passionali e sfacciate come Carmen, fino alle donne pucciniane contraddittorie e sfuggevoli come Manon oppure dolci e innocenti come Mimì. Un ventaglio di ritratti di donna, dall’opera buffa al melodramma romantico e al verismo, dove i grandi musicisti sono riusciti a comprendere e a interpretare la ricchezza emotiva e psichica dell’universo femminile.

Arie e duetti da opere di Mozart, Rossini, Bellini, Massenet, Verdi, Bizet, Offenbach, Puccini, Čajkovskij, Saint-Saëns, Delibes

A cura del Teatro Regio

LUNEDÌ 15 LUGLIO, ORE 21.30

‘IL PRIMO TOUR INSIEME’

Ginevra Di Marco & Cristina Donà – Opening Cecilia arpa e voce

Due artiste dalla carriera ventennale hanno deciso di condividere un progetto grazie a un sentire comune. I loro diversi stili si intrecciano e diventano un’unica affascinante entità, dando vita a brani inediti e arricchendo l’interpretazione di alcuni titoli dei rispettivi repertori totalmente riarrangiati per l’occasione. La condivisione del palco attraverso voci, sguardi, naturalezza, empatia e potenza espressiva a svela un’intesa e sancisce l’amicizia, emozionando il pubblico. ‘

“Siamo partite con l’idea di fare qualche concerto, convinte che condividere il palco ci sarebbe bastato e così, per cominciare, la scorsa estate ne abbiamo fatti due. Furono magici, più belli di quanto potessimo immaginare. Da lì la spinta ad andare oltre…”

Ginevra Di Marco, Cristina Donà, voci; Francesco Magnelli, pianoforte, magnellophoni; Saverio Lanza, basso, chitarra; Luca Ragazzo, batteria; Andrea Salvadori, chitarre, tzouras

A cura di Todays

MARTEDÌ 23 LUGLIO, ORE 21.30

‘JAZZ LADIES NIGHT’

Ada Montellanico – Maria Pia De Vito

Due grandi voci del jazz italiano celebrano altrettante icone della musica vocale, la lunare Billie Holiday e la solare Joni Mitchell, in una rilettura creativa e appassionata.

‘Omaggio a Billie Holiday’ – Ricordate Lezioni americane? Se Italo Calvino fosse stato un amante del jazz, avrebbe di certo celebrato Ada Montellanico quale campionessa di leggerezza. Non c’è infatti parola più pertinente per definire il suo tributo discografico a Billie Holiday, ora riproposto in concerto. Una performance per ricordare l’incommensurabile genio di Lady Day di cui si celebrano i 60 anni dalla scomparsa. / Ada Montellanico Quartetto

A cura del Torino Jazz Festival

‘Around Joni’ – So right, l’omaggio discografico dedicato da Maria Pia De Vito a Joni Mitchell, è diventato un classico approdato anche al Blue Note di New York. Around Joni è una nuova rilettura che attinge a pagine dell’infinita produzione della Mitchell, andando a toccare l’anima folk degli inizi, ai tempi di Woodstock, ma esplorando anche l’influenza progressivamente crescente del jazz. / Maria Pia De Vito Quartetto

A cura del Torino Jazz Festival

Posto unico numerato € 5



In questo articolo: