Si dimette il sindaco di Venaria Reale, Roberto Falcone, crisi amministrativa

Nella giornata di ieri, il sindaco di Venaria Reale, Roberto Falcone, ha deciso di lasciare il suo posto. La scadenza prevista del mandato sarebbe stata nel 2020, ma dopo mesi difficili di spaccatura interna il primo cittadino ora ne ha tratto le conseguenze.

“Oltre 4 anni fa, con il 73% di consenso, i Cittadini mi hanno consegnato le chiavi della Città e con il massimo impegno ho portato avanti il nostro programma, per il bene di tutti. In questi anni – annuncia Falcone – con molti sacrifici ed un grosso dispendio di energie, da parte mia, della mia Giunta ed anche di quei consiglieri che hanno condiviso con attitudine costruttiva questo cammino, non molti a dire il vero, abbiamo potuto instradare questa Città in un percorso virtuoso mai visto prima. Ora, a fronte del reiterarsi di atteggiamenti e comportamenti che ritengo irresponsabili e distruttivi di una parte della mia maggioranza in  Consiglio comunale, che nulla ha a che fare con il rispetto, il senso di responsabilità e il dovere civico nei confronti di tutti i cittadini che qui rappresentiamo, mi trovo costretto a prendere atto ancora una volta di un approccio teso ad andare contro quelle che sono le esigenze primarie ed urgenti della nostra comunità. L’impossibilità di procedere nel governo e nella risoluzione dei gravi problemi che riguardano una Città impegnativa come Venaria Reale, mi porta a non indugiare oltre e ad interrompere il mio mandato. Ringrazio il Consiglio comunale per il lavoro svolto e i consiglieri comunali – continua – che mi hanno sostenuto fino alla fine, così come i miei Assessori che non si sono certo risparmiati nell’affiancarmi, lavorando in un contesto complesso, e i tanti dipendenti e collaboratori dell’Ente e delle sue Partecipate, che hanno lavorato con impegno e responsabilità. Un ringraziamento particolare va poi a chi si è speso, gratuitamente, nei vari organi di amministrazione presso gli Enti presenti sul territorio, e ai miei consiglieri di maggioranza che mi hanno sostenuto fino alla fine. Ma sopra ogni cosa, il mio grazie più sincero, va ad ogni Cittadino di Venaria Reale.”



In questo articolo: