Martedì 2 luglio: allerta gialla per forti temporali nella serata e nella notte, temperature in calo

Sta cedendo l’anticiclone di matrice africana che ha attanagliato con il suo caldo record l’Europa centro meridionale con temperature di molto superiori alla norma durante tutta la scorsa settimana. Un’area depressionaria a nord delle Alpi ha permesso il fluire di aria più fresca e portatrice di rovesci, causando intensi temporali nel Piemonte settentrionale e occidentale, localmente associate a grandinate e raffiche di vento.

LEGGI ANCHE Meteo, nubifragio su Torino, grandine e vento – Video –

L’Arpa Piemonte segnala: “oggi il Piemonte è nuovamente interessato dall’alta pressione di origine africana e le temperature massime saranno ancora superiori alla norma con condizioni di disagio fisico. Tuttavia è previsto un nuovo flusso di aria fresca in quota tra il tardo pomeriggio e la prossima notte con lo sviluppo di nubi cumuliformi sui rilievi associate a temporali in successivo trasferimento sulle pianure.
I picchi pluviometrici più forti dovrebbero ancora verificarsi sui settori montani e pedemontani settentrionali ed occidentali e sulle pianure adiacenti. Allerta gialla nelle zone a nord del Po”.

LEGGI ANCHE E’ il giugno più caldo di sempre, superati anche record assoluti

Domani le temperature sono in calo di 3-4 gradi, riportandosi quasi alla norma, grazie ai temporali in quasi tutta la regione, ma per fortuna di intensità minori rispetto a quelle di ieri e di questa sera, martedì 2 luglio.

Le precipitazioni nella giornata di ieri sono state moderate, forti e localmente molto forti associate a raffiche di vento e a grandine.

I valori più significativi sono stati registrati a: Vinadio (Cn) con 44 mm, Beaulard (To) con 43 mm, Torino con 37 mm.
La stazione di Oropa (Bi) ha registrato 65 mm con un massimo di 42 mm in un’ora.
Inoltre, nel torinese, sono state registrate raffiche di vento intorno ai 60 km/h.



In questo articolo: