Tenta il suicidio col monossido di carbonio, salvato da carabinieri fuori servizio ad Acqui Terme

Erano liberi dal servizio i carabinieri che hanno salvato dal suicidio un ristoratore di Acqui Terme. A insospettire i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale compagnia è stata l’assenza dell’uomo nel suo locale, all’ora di pranzo. Si era chiuso nella sua auto, all’interno di un garage pertinenziale, il tubo di scappamento collegato all’abitacolo con l’intenzione di uccidersi con il monossido di carbonio. Sfondato il finestrino, i due militari lo hanno estratto dall’auto, incosciente, e lo hanno rianimato grazie anche all’intervento del 118. Trasportato con l’elisoccorso al Cto di Torino, il ristoratore si trova ora in camera iperbarica per il trattamento del caso.