Scarica di sassi su un gruppo di alpinisti italiani al Grand Combin, due morti

Un gruppo di alpinisti italiano è stato travolto da una scarica di sassi attorno alle 5 di stamattina, sabato 10 agosto, sul Grand Combin, nella zona a monte della Capanna Valsorey (3.030 metri).

Al momento, Air Glacier ha recuperato un ferito: si tratta della guida del Cervino, Federico Daricou, che sta venendo trasportato all’ospedale di Sion. I servizi di emergenza svizzeri riferiscono anche di uno scalatore morto.

Sono tuttora in corso le operazioni di soccorso che si complicano visto le condizioni meteorologiche difficili per la via aerea. Una squadra di soccorritori svizzeri è anche partita via terra.

+++ Aggiornamento +++

Sarebbe stata proprio la guida, Federico Daricou, 38enne, a dare l’allarme, fornendo ai soccorritori importanti dettagli sulla loro posizione. Purtroppo è deceduto all’ospedale a causa delle sue gravi ferite, facendo salire il bilancio dell’incidente a due. Il secondo scalatore è un alpinista di Vercelli, Nicolò Morano.