Nubifragio sul Saluzzese, allagamenti ed esondazioni

I danni e i disagi maggiori si sono verificati soprattutto nell’area tra Barge, Bagnolo Piemonte e Cardè. In quest’ultima località, in particolare, il centro abitato è stato allagato. Il forte vento ha divelto serre e fatto crollare diversi alberi nell’Infernotto, tra Barge e Bagnolo. Allagamenti si sono registrati a Barge nella frazione San Martino. È stata colpita anche l’azienda Itt: parti dello stabilimento sono state allagate. Per le forti piogge l’acqua dei rivi della zona è tracimata e si è riversata fuori dai letti allagando le strade. In alcuni punti il livello ha superato gli 80 centimetri. Sono in corso gli interventi di vigili del fuoco (in zona anche l’elicottero Drago 55 giunto da Torino) e protezione civile.

La Saluzzo-Pinerolo (Sp 589) è stata chiusa al traffico. A Barge è crollato il ponte di via Assarti, che quindi è chiusa al transito. A Bagnolo è interrotta la circolazione in via Termine. Molti danni e disagi per l’acqua che sfiora il metro di altezza arrivando a lambire le finestre dei primi piani.

Aggiornamento delle 16 di giovedì 22 agosto: è stata riaperta la Sp 589 Saluzzo-Pinerolo



In questo articolo: