Meccanico aggredito e picchiato in casa da tre banditi e poi rinchiuso nel bagno

E’ ancora avvolta nel mistero l’aggressione subita da un meccanico 47enne nella notte tra martedì 27 e mercoledì 28 agosto in un appartamento a Sangano. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti e dalle testimonianza dell’uomo  è emerso che tre banditi mascherati si sono intrufolati nella sua villetta entrando dalla finestra del bagno.

All’arrivo dell’uomo, poi, i tre lo hanno aggredito alle spalle colpendolo più volte alle testa con il calcio della pistola. Infine, dopo averlo immobilizzato, lo hanno rinchiuso in bagno per poi scappare. Difficile capire al momento se si sia trattato di una rapina mancata o di una spedizione punitiva.

A dare l’allarme è stato il vicino di casa che è stato attirato dai rumori.  Il 47enne dopo l’aggressione è stato trasportato all’ospedale di Rivoli per le cure del caso: i medici gli hanno prescritto una prognosi di 20 giorni.

 



In questo articolo: