La Reale Mutua Basket Torino lotta ma nel finale la spunta Cantù

Una gara vera quella che va in scena tra Cantù e Torino, la Reale Mutua deve fare sempre a meno di Cappelletti e ha Toscano fermo in via precauzionale. Nonostante a gara in corso perda anche Campani lotta fino alla fine, quando accusa la stanchezza di questa fase di stagione e delle rotazioni ridotte. Buoni segnali dalla difesa e dai giovani per coach Cavina.

Traini, Marks, Alibegovic, Pinkins e Diop è il quintetto iniziale di coach Cavina, per Cantù scendono in campo Rodriguez, Young, LaTorre, Wilson e Simioni. Marks e Young aprono la gara a ritmi alti con una tripla per parte, Alibegovic e Pinkins firmano il 3-8 del 4°, coach Pancotto preferisce fermare la gara con il time-out. Simioni e Rodriguez puniscono la difesa gialloblu, Traini infila i liberi del 7-10 del 6°. Campani allunga, Burnell infila i punti del sorpasso sul 16-13 del 8°.

Marks tiene in scia la Reale Mutua, al 10° è 18-15 per Cantù. Diop e Jakimovski partono forte e Torino sorpassa sul 18-19, Cantù risponde riportandosi avanti con le iniziative di Collins e Wilson per il 27-20 del 12°. Marks rientra in campo e infiamma subito la formazione gialloblu, con Diop riporta la Reale Mutua a meno due al 14°. Burnell è ancora una spina nel fianco della difesa torinese, Pinkins e ancora Marks replicano per il meno uno sul 30-29.

Jakimovski sblocca il punteggio dopo oltre due minuti a canestri bianchi, i liberi del giovane macedone valgono il sorpasso sul 30-31 del 19°, punteggio con cui si va al riposo. Young e Wilson griffano la partenza del terzo quarto, il canestro di Campani ci tiene in scia sul 37-35, Jakimovski e Marks firmano il sorpasso al 24° sul 39-40, ma coach Cavina è costretto a fare a meno di Campani per un problema alla caviglia subito su un contatto a rimbalzo. Young e Burnell fanno rimettere la testa avanti alla squadra di coach Pancotto, Marks e Cassar ispirano il nuovo vantaggio gialloblu. Al 30° la Reale Mutua è avanti sul 46-51, con un gran terzo quarto dei suoi giovani.

Ianuale apre l’ultima frazione con il canestro del + 7, la tripla di Rodriguez sblocca Cantù che si rifa sotto sul 49-53 del 33°. Diop risponde con il gioco da tre punti che ripristina le distanze, subito ridotte dalla tripla di Collins. Wilson buca la zona gialloblu, Rodriguez colpisce di nuovo dalla lunga e al 35° coach Cavina ferma la gara con Basket Torino avanti di uno sul 57-58.

I biancoblu sorpassano con Rodriguez. La tensione della gara sale, Torino pareggia sul libero per il tecnico alla panchina canturina. Burnell torna a farsi sentire siglando i canestri del sorpasso sul 64-59 del 37°, la Reale inizia ad accusare le rotazioni ridotte, faticando a trovare le soluzioni in attacco. Burnell colpisce ancora, indirizzando la gara verso i padroni di casa. Capitan Alibegovic non ne vuole sapere di arrendersi, ma Cantù controlla gli ultimi possessi, macchiati da un po’ troppo nervosismo, e si assicura la vittoria.