I Carabinieri di Strambino arrestano un uomo di 39 anni che ha rotto il naso alla compagna

I carabinieri di Strambino hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo di 39 anni  residente a Burolo, resosi responsabile di lesioni aggravate e continuate nei confronti della compagna.
Era stata proprio la donna, logorata dai continui maltrattamenti subiti negli ultimi anni, a decidere, per la prima volta, di rivolgersi ai carabinieri di Ivrea per denunciare l’insostenibilità della continua violenza fisica e psicologica di un compagno, divenuto, dopo 8 anni di convivenza, morbosamente geloso.
La presa di posizione della donna, determinata a non più tollerare vessazioni e abusi, non scoraggiava tuttavia il compagno che a distanza di pochi giorni dall’avvenuta segnalazione, a seguito dell’ennesimo litigio anche per problemi legati alla gestione dei due figli minori, veniva nuovamente picchiata, subendo, oltre a numerose ed evidenti ecchimosi sul volto e sulle braccia, la rottura del setto nasale.
Solo l’immediato intervento della pattuglia dei carabinieri di Strambino, prontamente accorsi su richiesta di chi aveva udito le urla strazianti della malcapitata, ha evitato più gravi conseguenze. L’uomo veniva prontamente arrestato dai militari, sorpreso sull’uscio di casa, con la valigia pronta per la fuga. La donna, invece, veniva immediatamente condotta in ospedale per le cure del caso.