Vendeva falsi auricolari Apple, denunciato giovane

I Carabinieri della Stazione di Pontecurone, a conclusione degli accertamenti scaturiti dalla querela presentata da un 34enne marocchino residente a Genova, hanno denunciato in stato di libertà uno studente 18enne di origine marocchina, residente in Tortona, per truffa, ricettazione, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Il 3 settembre scorso, il giovane pubblicava un annuncio sul noto social-network Facebook con cui metteva in vendita degli auricolari marca Apple a 130 euro al paio. Il 10 settembre successivo, la vittima concludeva l’acquisto di 10 paia di auricolari a fronte del corrispettivo di euro 1.000, corrispondendo ulteriori 100 euro come caparra per un successivo ordine di ulteriori 20 paia da concludersi il 19 settembre. Nel frattempo, l’uomo portava gli auricolari in Marocco, dove aveva previsto di rivenderli, accorgendosi solo nell’occasione che si trattava di accessori contraffatti. Il 19 settembre, come concordato, i due si incontravano per definire il secondo acquisto e l’acquirente contestava al 18enne quanto scoperto in merito all’autenticità della merce, richiedendo la restituzione dell’importo pagato. A quel punto, il giovane opponeva resistenza alla richiesta e dava in escandescenza, inducendo la vittima a richiedere l’intervento dei Carabinieri. Messo alle strette, il 18enne colpiva con una testata l’acquirente, al fine di riprendersi il sacchetto contenente le ulteriori venti paia di auricolari per potersi allontanare prima dell’arrivo dei Carabinieri, i quali, giunti sul posto, procedevano all’immediato sequestro del materiale contraffatto, complessivamente ventotto paia di auricolari, e al deferimento del giovane.



In questo articolo: