Finite le indagini sulla truffa dei diamanti da 700 milioni di euro, coinvolti diversi VIP

Si sono concluse le indagini della Procura della Repubblica del Tribunale di Milano sulla truffa dei diamanti, nell’ambito delle quali è stato eseguito un sequestro preventivo, per un valore di oltre 700 milioni di euro, a carico della società venditrici dei diamanti e di alcuni primari istituti di credito tra cui Banco popolare di Milano, Intesa San Paolo, Monte Paschi Siena e Unicredit.

Le banche hanno “permesso la realizzazione della pratica fraudolenta attraverso la messa a disposizione delle sedi, permettendo l’attuarsi della condotta scorretta, traendone un interesse economico e commerciale che ne qualifica il coinvolgimento e la responsabilità nell’attività di vendita dei diamanti”.

La conclusione delle indagini condotte nei confronti di 87 persone e 7 società, hanno portato al rinvio a giudizio di tutti coloro che hanno preso parte alla truffa che ha generato profitti illeciti per più di mezzo miliardo di euro.

Coinvolti  nella vicenda anche diversi VIP come Vasco Rossi, Diana Bracco, Federica Panicucci, Simona Tagli. Gran parte delle persone che hanno acquistato i diamanti sono state nel frattempo risarcite dalle banche.



In questo articolo: