Parco della Salute di Torino, Mauro Salizzoni: finalmente si parte

Per il Parco della Salute di Torino non ci sarà un dibattito pubblico come voluto dalla ministra Giulia Griillo e senza trasferire nel nuovo polo sanitario Regina Margherita e Sant’Anna.

Secondo la Regione potrà adottare una procedura tecnica alternativa di assoluta trasparenza che secondo  l’assessore Luigi Icardi non procurerà rallentamenti alla gara in corso causando ulteriori ritardi.

Felice il vice presidente del Consiglio Regionale del Piemonte e medico Mauro Salizzoni: “Finalmente si parte. Credo sia opportuno ribadire con chiarezza che dopo l’incontro a Roma non c’è più alibi che tenga né c’è spazio per manovre dilatorie. Il progetto del Parco della Salute è avviato e si tratta di progetto che prevede 1.040 posti letto non aumentabili, perché se lo si facesse, allora verrebbe vanificata la procedura avviata secondo la legge. E in questi 1.040 posti letto sono previste tutte le alte complessità dell’intera Città della salute. Oltre ai 127mila metri quadri della parte ospedaliera ed assistenziale, sono previsti 10mila metri quadri per la ricerca e anche spazi per l’attività didattica e per l’accoglienza. ”

 



In questo articolo: