Si gira a Cuneo Karim, opera seconda di Federico Alotto con Mohamed Zouaoui e Valentina Cervi

È stato presentato quest’oggi a Cuneo “Karim”, opera seconda di Federico Alotto, le cui riprese sono iniziate in Città lo scorso 9 settembre. Il film – prodotto da Lime Film di Massimiliano Leone e Valentina Di Giuseppe con Rai Cinema – è una spy story ambientata tra Siria e Italia, che spazia dall’action al thriller.

Il progetto ha ottenuto il contributo economico dal Mibact Direzione Generale Cinema ed è sostenuto da Film Commission Torino Piemonte.

Le riprese termineranno il 15 ottobre, dopo circa sei settimane di lavorazione che hanno coinvolto la Città di Cuneo e alcune località della provincia tra cui Entraque, Piozzo, Mondovì, Carrù.

“Siamo contenti che con ‘Karim’ ci sia una nuova opportunità di promuovere la nostra città attraverso uno strumento così diffuso come il cinema – commenta il Sindaco di Cuneo Federico Borgna . Ringraziamo la Film Commission Torino Piemonte e la Lime Film per aver deciso di riproporre anche quest’anno questa collaborazione che saremmo ben lieti di proseguire anche in futuro”.

“Siamo felici di poter accogliere una nuova produzione di Lime Film che per la quarta volta in pochi anni sceglie il Piemonte per i suoi progetti, e questa volta coinvolgendo alla regia un giovane filmaker locale come Federico Alotto.” Così il Presidente di Film Commission Torino Piemonte Paolo Damilano commenta la realizzazione di Karim, aggiungendo che “questo film riconferma la proficua collaborazione con la Città di Cuneo e la sua amministrazione che ha nuovamente accolto con entusiasmo una nuova produzione e mostrato la sua attenzione verso il cinema e l’audiovisivo.”

Karim è Mohamed Zouaoui (già in I fiori di Kirkuk al cinema e in Nassiriya, Anna e Yussef, La ladra in Tv), affiancato da Valentina Cervi, Fabio Fulco, Stella Egitto, Andrea Zirio. Diretto da Federico Alotto, alla sua opera seconda – dopo il corto Io Vedo Mostri del 2013, e il lungometraggio Ulysses nel 2018 – su sceneggiatura di Federico Alotto e Massimo Galimberti, da un soggetto di Egidio Eronico ed Enrico Menduni.

Chi è Karim? Un foreign fighter stanco di guerra che vuole solo tornare a casa o è un doppiogiochista che inganna gli uni per servire gli altri? E come può sfuggire allo stretto controllo dei “fratelli” arabi? Gira intorno a lui la vicenda del gruppo terrorista che ha in mente un piano per colpire gli “infedeli”.



In questo articolo: