Archiviato il caso della donna trovata in una valigia, la morte di Franca Musso rimane un giallo

Il sostituto procuratore Francesco Alvino ha chiesto l’archiviazione del fascicolo relativo al ritrovamento del corpo di Franca Musso chiuso in una valigia in un bosco di Alice Castello il 4 novvembre 2017. Dopo due anni di indagini non è stato trovato alcun elemento che permetta di risalire ad un responsabile. Addirittura non si ha nemmeno la certezza che la donna, 54 anni, sia stata uccisa.

Il cadavere venne ritrovato chiuso dentro una valigia dal cane di un cacciatore. La donna era scomparsa circa un anno prima. Da quel momento sono partite le indagini, con verifiche delle celle telefoniche, analisi del DNA, ma tutto è stato inutile. Se i parenti di Franca Musso non si opporranno alla decisione la sua morte rimarrà un mistero.



In questo articolo: