Meteo, fine settimana perturbato su tutto il Piemonte

Sarà un fine settimana di stampo decisamente autunnale sul Piemonte a causa di una perturbazione atlantica che porta piogge diffuse e nevicate in montagna. Solo dal tardo pomeriggio di domenica, spiega l’Arpa, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale, miglioramento delle condizioni meteorologiche

Già dalla mattinata odierna, giovedì 31 ottobre, infatti, si sono registrate qualche deboli pioggie a spasso per molte zone delle regioni settentrionali, soprattutto sul Piemonte e la Liguria. Nel pomeriggio, si legge su Meteo.it “ulteriore peggioramento sulle regioni centrali con piogge più abbondanti e locali rovesci temporaleschi in particolare su ovest Piemonte”.

Previste per questa sera “qualche debole piovasco sul basso Piemonte e il levante ligure”.

Ancora sfollati Alessandrino

Nel frattempo, a più di una settimana dalla violenta ondata di maltempo che ha messo in ginocchio diverse zone della provincia alessandrina al confine con la Liguria, ci sono ancora 144 persone sfollate. Lo rende noto la Protezione civile, alla vigilia delle celebrazioni dei 25 anni dell’alluvione che in Piemonte causò 70 morti.

L’ordinanza di non potabilità dell’acqua è ancora in vigore per i comuni di Castelletto d’Orba, San Cristoforo, Mornese, Montaldeo, Parodi Ligure, Capriata d’Orba (limitatamente alla frazione Pratalborato) e Montegioco.

‘Alluvione, la memoria del ricordo’ si intitola l’incontro organizzato dalla Provincia di Alessandria per giovedì 7 novembre. “Un momento di condivisione e riflessione di quei tragici eventi – sottolinea Gianfranco Baldi, presidente della Provincia – con testimonianze di chi all’epoca visse quei giorni: giorni duri, dove la paura, il dolore, la fatica e il lavoro non sono mancati”.

Allestita anche una mostra fotografica.



In questo articolo: