Esplode edificio a Quargnento, tre vigili del fuoco morti, seria ipotesi dolo

Tre vigili del fuoco sono morti nell’esplosione di un edificio a Quargnento, in provincia di Alessandria. Ci sono anche un carabiniere ed altri due vigili del fuoco feriti e ricoverati in gravi condizioni. I nomi dei vigili deceduti sono Matteo Gastaldo, 46 anni, Marco Triches, 38 anni, e Antonio Candido, 32 anni.
L’esplosione si è verificata in un’area disabitata di un insieme di cascine in via San Francesco d’Assisi, poco distante dal bivio per Fubine. Non ci sarebbero dunque altre persone coinvolte, oltre ai soccorritori intervenuti. I colleghi delle vittime sono comunque ancora al lavoro tra le macerie per la ricerca di eventuali dispersi.

Ancora non è del tutto chiara la dinamica dell’esplosione ma secondo una prima versione ci sarebbe stata una doppia deflagrazione, la prima intorno a mezzanotte. In seguito a quella sarebbero intervenuti i soccorritori, poi travolti dala seconda esplosione intorno alle 2.00, che ha provocato il crollo del cascinale. Nella cascina esplosa erano accatastate bombole di gas.

Aggiornamento ore 9.00

Sarebbero stati trovati degli inneschi. Si fa strada l’ipotesi che l’esplosione sia stata causata volontariamente.

Nel video l’intervento dei vigili del fuoco.

Tre vigili del fuoco morti nell'esplosione di una cascina a Quargnento

Le impressionanti immagini della cascina distrutta da un'esplosione a Quargnento in cui hanno perso la vita tre vigili del fuoco. Purtroppo si traterebbe di un'esplosione di orgine dolosa. I dettagli e gli aggiornamenti su http://bit.ly/esplosione-quargnento

Posted by Quotidiano Piemontese on Tuesday, November 5, 2019

Aggiornamento ore 11.00

Non ci sono più dubbi che l’esplosione sia stata provocata volontariamente.



In questo articolo: