Permane l’allerta arancione dell’Arpa Piemonte per le intense precipitazioni: a rischio i corsi d’acqua

L’Arpa Piemonte avvisa che “le precipitazioni delle ultime ore hanno determinato un incremento generalizzato dei livelli idrometri di tutti i corsi d’acqua del reticolo principale e secondario, con raggiungimento della soglia di guardia per i torrenti Orba ed Erro”.

È interessato tutto il Piemonte, ma le zone più colpite sono la fascia pedemontana nordoccidentale e l’alessandrino al confine con la Liguria.

Nelle prossime ore sono attese ancora precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione ed una marcata intensificazione della ventilazione: lo scirocco proveniente dall’alto Tirreno alimenterà piogge molto forti che persisteranno per tutta la giornata sull’astigiano, l’alessandrino ed il cuneese orientale.

Per questo motivo Arpa Piemonte prevede per le prossime ore “incrementi repentini e significativi dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua del settore sud-occidentale, con superamenti delle soglie di pericolo, in particolare su alcune sezioni di Orba e Bormida, il cui contributo determinerà un innalzamento del livello del Tanaro a valle della confluenza. Dal pomeriggio, la persistenza delle piogge determinerà incrementi dei corsi d’acqua anche sul reticolo idrografico del settore nord-occidentale. Anche il Lago d’Orta e il Lago Maggiore sono previsti in significativo innalzamento”.

La situazione migliora dal pomeriggio di domenica 24 novembre per un lunedì nuvoloso ma privo di precipitazioni.



In questo articolo: