Internet point in via Berthollet a Torino chiuso per rischio esplosione

Agenti del Commissariato Barriera Nizza, insieme a personale dell’ASL TO1 – S.Pre.S.A.L. hanno effettuato un controllo all’interno di un Internet Point e Phone Center di via Berthollet nel quartiere San Salvario a Torino. Il locale si è presentato in pessime condizioni igieniche. L’impianto elettrico, privo delle conformità, era in stato decisamente precario con rischio di sovraccarico, corto circuito o rischio elettrico a causa di contatto fisico con elementi sotto tensione. Il pavimento era attraversato da fili elettrici, in diversi punti si notava la presenza di muffe e materiali infiammabili. Il contatore elettrico era bloccato con un puntello al fine di evitare l’abbassamento automatico in caso di sovraccarico elettrico. Nel locale erano presenti numerosi computer e monitor accatastati. Accanto a questo materiale anche elettrodomestici di grandi dimensioni: un frigorifero, una lavatrice e uno scaldabagno.

Considerato il rischio per l’incolumità dei lavoratori e degli utenti della struttura commerciale si è proceduto al sequestro preventivo d’urgenza. Il locale si presentava inadeguato rispetto all’attività svolta sia dal punto di vista della sicurezza sia per la prevenzione degli incendi. Nel locale, inoltre, non era presente alcun estintore e il titolare, 41 anni, che non ha potuto esibire il documento sulla valutazione dei rischi in quanto in suo possesso è stato denunciato in stato di libertà.



In questo articolo: