Tav, al via gli espropri per la creazione di un corridoio ecologico in protezione di una farfalla

Da stamattina a Chiomonte si stanno svolgendo gli interventi di esproprio temporaneo di terreno, necessario per la creazione di un corridoio ecologico che mira al trasferimento dell’habitat delle farfalle Zerynthia Polyxena. Questa specie protetta è stata ritrovata proprio nell’area di espansione del cantiere della Tav in Val di Susa, motivo per cui è stato messo in piedi un progetto di collaborazione tra l’Università di Torino e il Consorzio forestale Alta Valle Susa, per traslocare gli insetti.

Stamattina, una quarantina di manifestanti NoTav si sono presentati davanti al cancello per esprimere la loro contrarietà.

(Foto di Hectonichus CC BY-SA 3.0)



In questo articolo: