Grattacielo della Regione, slitta di sei mesi il trasferimento degli uffici: nuova scadenza a settembre 2021

Sembra che l’epopea del grattacielo della Regione non abbia ancora la parola fine. Ci vorranno altri 20 mesi da adesso prima che si possa parlare di un trasferimento degli uffici regionali e intanto si continua a pagare gli affitti delle sedi attuali. La scadenza, infatti, è stata spostata dalla primavera 2021 a settembre 2021, quando, secondo l’assessore regionale al Bilancio e alle Finanze Andrea Tronzano, si potrà iniziare a lavorare dal grattacielo progettato da Massimiliano Fuksas.

Alla domanda in Consiglio Regionale riguardo ai tempi necessari perché sia operativa la sede di Lingotto da parte di Giorgio Bertola (M5s), Tronzano risponde: “Dopo oltre un anno di attesa abbiamo approvato la variante 7 su pavimentazione e impianti che permetterà di concludere il cantiere. Con la prudenza dovuta, poiché si tratta di un’opera che dura da più di un decennio, se i termini saranno rispettati, una volta terminati i lavori a novembre 2020 si procederà con i collaudi nel periodo estivo del 2021 per permettere al personale di trasferirsi a settembre 2021.”