L’ascensore della stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino è rotto, papà costretto a portare in braccio la figlia disabile sulla scala mobile – Video –

Guasto non segnalato all'ascensore, un papà prende le scale mobili portando in braccio la figlia con disabilità

La figlia è tenuta in braccio. L'altra mano è appoggiata al mancorrente scorrevole.Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l'ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore.A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente.Evidentemente è questa l'attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità. Da quanto tempo l'ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?In che tempi pensiamo di ripristinare il normale funzionamento dell'ascensore? Perché il guasto non è stato segnalato all'utenza? Quando pensiamo di rimediare?Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili.

Posted by Silvio Magliano - Un amico in Comune, in Regione on Thursday, February 13, 2020

L’ascensore della stazione Vinzaglio della metropolitana di Torino è guasto ma il guasto non è stato segnalato e così un papà  che prende le scale mobili è costretto a portare in braccio la figlia con disabilità mentre la carrozzina rimane  alla base delle scale mobili di fronte alle porte chiuse dell’ascensore.  E’ quanto denuncia il capogruppo dei Moderati in Consiglio comunale a Torino, Silvio Magliano.

Che scrive:

“La figlia è tenuta in braccio. L’altra mano è appoggiata al mancorrente scorrevole.
Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l’ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore”.

Guasto non segnalato all'ascensore, un papà prende le scale mobili portando in braccio la figlia con disabilità

La figlia è tenuta in braccio. L'altra mano è appoggiata al mancorrente scorrevole.Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l'ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore.A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente.Evidentemente è questa l'attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità. Da quanto tempo l'ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?In che tempi pensiamo di ripristinare il normale funzionamento dell'ascensore? Perché il guasto non è stato segnalato all'utenza? Quando pensiamo di rimediare?Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili.

Posted by Silvio Magliano – Un amico in Comune, in Regione on Thursday, February 13, 2020

Guasto non segnalato all'ascensore, un papà prende le scale mobili portando in braccio la figlia con disabilità

La figlia è tenuta in braccio. L'altra mano è appoggiata al mancorrente scorrevole.Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l'ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore.A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente.Evidentemente è questa l'attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità. Da quanto tempo l'ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?In che tempi pensiamo di ripristinare il normale funzionamento dell'ascensore? Perché il guasto non è stato segnalato all'utenza? Quando pensiamo di rimediare?Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili.

Posted by Silvio Magliano – Un amico in Comune, in Regione on Thursday, February 13, 2020

E continua:

A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente.
Evidentemente è questa l’attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità.
Da quanto tempo l’ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?
In che tempi pensiamo di ripristinare il normale funzionamento dell’ascensore? Perché il guasto non è stato segnalato all’utenza? Quando pensiamo di rimediare?

Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?
Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili.

+++ Aggiornamento +++

In serata sono arrivate sono arrivate le scuse da parte di Gtt

Vogliamo chiedere scusa al papà e alla bambina che questa mattina sono dovuti salire con la scala mobile della stazione Vinzaglio con grande disagio. Il guasto all’ascensore andava comunicato in modo più chiaro per evitare che qualcuno si trovasse in quelle condizioni.
Quanto accaduto ha una spiegazione e, se possibile, sarebbe importante evitare giudizi affrettati a partire da un singolo episodio. A Torino il trasporto pubblico è gestito con grande attenzione per le persone disabili e questo ci è riconosciuto in primo luogo dalla maggioranza delle persone con disabilità e dalle loro associazioni, con cui abbiamo un rapporto continuo e proficuo.
La metropolitana di Torino dispone di 67 ascensori. L’unico fuori servizio è quello della stazione Vinzaglio. È fermo da metà novembre perché non si è trattato solo di un guasto dell’impianto, ma di una infiltrazione di acqua che ha danneggiato l’impianto stesso. Prima di riparare l’ascensore, sono stati necessari dei lavori in muratura che sono stati effettuati tra dicembre e gennaio. Solo dopo si è potuto procedere con la sostituzione delle centraline da parte della ditta di manutenzione, operazione iniziata un paio di giorni fa. Il termine dei lavori è previsto per domani con la conseguente riapertura dell’impianto. I lavori quindi non sono collegati alla pubblicazione del filmato ma ad un intervento che GTT aveva già programmato e che è in fase di esecuzione.