Coronavirus, morto ad Alessandria il dottor Chrabie in servizio al COVID Hospital

È mancato nella notte il dottor Nabil Chrabie, 61 anni, medico da 20 alla clinica Città di Alessandria trasformata in COVID Hospital per far fronte all’emergenza coronavirus. È morto con le cure dei suoi colleghi con cui ha lottato fianco a fianco nell’ultimo mese. Da alcuni giorni presentava i sintomi da COVID-19 tanto da aver bisogno del casco per la terapia con ossigeno. Nella notte l’aggravarsi della situazione e il decesso.

Il dottor Chrabie, di origini libanesi, lascia la famiglia, due figli, tanti colleghi e amici. “Fin dall’inizio di questa emergenza – ricorda Giancarlo Perla, direttore della struttura – Nabil si era messo a disposizione per affrontare la crisi sanitaria. Era molto apprezzato dal personale che ora è sconvolto per la notizia”.