Seguici su

Torino

Nel 2019, oltre 50 milioni di incassi per la città di Torino dalle violazioni del codice stradale

Avatar

Pubblicato

il

C’è chi viola il codice stradale e c’è chi ci guadagna. Nel caso di Torino, sono stati più di 50milioni e 800 euro, i soldi che nel 2019 sono arrivati da chi ha percepito una multa.

Il trend degli ultimi anni dimostra come la maggioranza delle sanzioni viene fatta dai vigili. Mentre nel 2016 i verbali erano arrivati a poco più di 238.500, nel 2019, dopo una crescita costante, sono saliti a oltre 344mila. Invece sono crollate le multe fatte dai controllori di Gtt per la sosta scaduta o non pagata (-50mila rispetto al 2018), e quelle registrate dalle telecamere della Ztl (-48mila rispetto al 2018). In totale nel corso dell’anno 2019, sono state registrate oltre 800mila violazioni al codice della strada sul territorio torinese.

Gli incassi da multe registrano nel complesso un aumento del +0,42%. “Un andamento positivo” – commenta la sindaca Chiara Appendino.

Inoltre, i verbali non vengono solo fatti, ma poi anche incassati: “Passiamo dal 42 a 60,25 per cento” affermano i tecnici comunali.

La sindaca ha anche annunciato che ci sono stati 74 assunzioni di nuovi vigili, tra quelli che hanno vinto il concorso: “La graduatoria rimane aperta – garantisce – Potremo ancora attingervi”.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv