“C’era una volta a Hollywood” all’Evergreen Fest 2020 a Torino

Grande serata all’Evergreen Fest 2020 di Torino Martedì 4 agosto con un concerto incentrato sul film “C’era una volta a Hollywood” di Quentin Tarantino, ambientato nella Los Angeles dell’agosto 1969 in cui tutto sta cambiando. Un viaggio sonoro che attraversa le strade di Cielo Drive a bordo di una fiammante Cadillac mentre alla radio va a tutto volume la chitarra malinconica di Josè Feliciano e della sua California Dreamin’.

Un caleidoscopico universo sonoro che il duo formato da Gigi Giancursi (voce, chitarra) e Umberto Poli (chitarra elettrica, dobro, mandolino, cigar box, effetti), già attivo da tempo sul territorio con uno spettacolo originale di musica e parole dedicato alla canzone americana e alle murder ballads in particolare dal titolo An American Epic, porta in scena in maniera molto originale, accompagnati dallo special guest Orlando Manfredi (cantautore, attore e drammaturgo).

Musica alternata ad aneddoti di quegli anni in cui il buono e il cattivo si confondono, la realtà e la finzione si mescolano. Racconti di quegli anni nella West Coast americana, dell’attrice Sharon Tate e del regista Roman Polanski, storie su Aleister Crowley che sognava di creare una razza nuova con il rituale Babalon e la ricerca del Moonchild.

Choo Choo Train dei Box Tops, California Dreamin’, inizialmente nella versione di Josè Feliciano per poi passare a quella originale dei Mamas and Papas, Mrs Robinson di Simon and Garfunkel, The Circle Game di Buffy Sainte Marie sono solo alcuni dei brani proposti.

L’Evergreen Fest prosegue giovedì 6 agosto con “Quello che le donne dicono”, i monologhi comici di Giorgia Goldini e Giulia Pont, venerdì 7 agosto con i The Beatwins, concerto cover The Beatles e sabato 8 agosto con the Dune Buggy Band, concerto film Bud Spencer & Terence Hill.

Foto e report: Sara Arrabito



In questo articolo: