Tragedia ad Arolo: ventenne annega nel lago Maggiore sotto gli occhi della madre

Non ha potuto fare nulla la madre 41enne di una ragazza di 20 anni che dopo un tuffo è annegata nel lago Maggiore presso la spiaggia di Arolo. La mamma e alcuni testimoni hanno visto la giovane tuffarsi e annaspare per poi scomparire nell’acqua. Quando è intervenuta a Leggiuno, la guardia costiera con un soccorritore ha ritrovato il corpo, ormai senza vita, della ragazza a sei metri di profondità. La mamma si è sentita male e ha avuto bisogno dell’assistenza di un’ambulanza . Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i Carabinieri di Laveno Mombello e Angera e i soccorsi sanitari con due ambulanze e il supporto dell’elisoccorso decollato da Como.



In questo articolo: