Asti, inganna e ruba un anello da 2000 euro ad una donna con problemi di salute

Giovedì 10 settembre una donna di 64 anni, affetta da seri problemi di salute, è stata vittima del furto di un prezioso anello in oro con brillante, dal valore di circa 2000 euro, ad Asti.

La signora è stata avvicinata nei pressi di un supermercato di Corso Torino da un uomo da lei conosciuto che, con modi gentili, si è offerto di aiutarla a portare le buste della spesa fino a casa. Giunti presso l’abitazione della donna, l’uomo è riuscito a conquistare la sua fiducia e si è trattenuto a pranzo con lei. Nel corso del pomeriggio la donna si è sfilata l’anello e lo ha riposto nel comodino, ed in quel frangente l’ospite, approfittando di un momento di distrazione, è riuscito ad impossessarsene.

Dopo il furto del gioiello l’uomo si è allontanato, per poi ripresentarsi il giorno successivo a casa della vittima, che si era già avveduta della sparizione del proprio anello e aveva informato dell’accaduto i propri familiari. In quel momento, infatti, con la signora era presente il figlio che ha chiesto conto dell’anello al presunto autore del furto e, nel contempo, ha provveduto a chiamare il numero di emergenza 112 per richiedere l’intervento della Polizia di Stato.

Giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante hanno identificato l’uomo, un 53enne residente ad Asti, gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. I poliziotti, anche sulla base delle dichiarazioni rese dalla vittima del furto e dal figlio, sono riusciti a ritrovare l’anello in un negozio di “compro oro” del centro cittadino e hanno provveduto a sequestrarlo, denunciando alla competente Autorità Giudiziaria l’uomo per il reato di furto aggravato.