Ex-Embraco: produrrà motori di compressori per frigoriferi, che verranno assemblati dall’Acc di Mel

In prefettura oggi, martedì 15 settembre, ha parlato la sottosegretaria al Mise, Alessandra Todde, riguardo al piano per la ex-Embraco di Riva di Chieri e dell’Acc Wanbao di Mel (Belluno). Alla ex-Embraco si produrranno 6 milioni di motori per compressori che verranno assemblati all’Acc di Mel, dove si trovano l’amministrazione, la progettazione, il commerciale e le tecnologie della nuova società chiamata Italcomp. A Riva di Chieri arriveranno 10 milioni di euro per la nuova linea di produzione che da programma del Mise inizierà a gennaio 2022.

La compagine azionaria della newco che avrà il compito di realizzare il polo Embraco-Acc sarà a maggioranza privata – spiega Alessandra Todde -. Ne faranno parte il ministero e Invitalia in particolare che è il soggetto attuatore del fondo, e un pool di investitori privati che possano garantire la resilienza della filiera. Stiamo cercando interlocutori industriali che possano entrare in questo progetto. Siamo molto ottimisti e soddisfatti per aver trovato in poche settimane un percorso comune verso al soluzione sia una crisi grave che perdura da ormai quattro anni – aggiunge Todde – il Covid sta imponendo una revisione delle filiere e c’è grande richiesta di player europei da parte dei grandi produttori del freddo”.