Separato, uccide il figlio di 11 anni e poi si spara a Rivara, lo annuncia con un post su Facebook

Tragedia nella notte a Rivara, nel canavese. Un uomo, un operaio metalmeccanico di 47 anni, ha sparato al figlio di 11 anni e poi si è tolto la vita rivolgendo l’arma contro di sè. L’uomo, Claudio Baima Poma, era separato dalla madre del bambino e soffriva di depressione.

Ha annunciato il suo gesto scivendo un lungo post su facebook indirizzato alla compagna, in cui racconta la sua malattia, il post che si conclude con la richiesta agli amici bikers (era un harleysta) di accompagnare i fereti durante le esequie: “Vogliamo sentire il rombo dei motori e ricordatevi di noi ogni volta che andrete in moto. Andrea e il suo papà per sempre insieme…”