Tamponi per chi rientra dalla Francia, in Piemonte attivo il servizio sia ad accesso diretto che su prenotazione

Il ministro della Salute ha firmato oggi una nuova ordinanza che estende l’obbligo di tampone ai cittadini provenienti da Parigi e dalle aree della Francia con significativa circolazione del virus: Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra.
In Piemonte, il servizio per l’effettuazione di tali tamponi è attivo in tutte le Aziende sanitarie locali, sia tramite l’acceso diretto (ai recapiti e negli orari indicati sui siti delle stesse Asl) sia mediante prenotazione.
Si consiglia di eseguire il tampone presso l’Azienda sanitaria di domicilio, per evitare equivoci con gli organi preposti al controllo della circolazione, dal momento che l’isolamento fiduciario prevede una limitazione degli spostamenti.
Al momento, l’ordinanza non si applica a chi rientra in data odierna.
Permane lo stesso obbligo di tampone per i cittadini provenienti da Spagna, Grecia, Croazia e Malta, già considerati Paesi ad alto rischio di contagio.


In questo articolo: