Torino, rimandato a gennaio il processo a Salvini per vilipendio alla magistratura

L’avvocato difensore di Matteo Salvini, Claudia Eccher, ha richiesto al giudice del tribunale di Torino, Roberto Ruscello, di rinviare l’udienza che si sarebbe dovuta tenere lunedì 19 ottobre, per il processo di vilipendio alla magistratura. Il procedimento si terrà a gennaio prossimo dato che è stata accolta l’istanza della difesa: “Erano previsti numerosi testimoni anche da fuori Piemonte – dichiara l’avvocato Claudia Eccher – e ci è sembrato necessario fare presente che la particolarità della situazione sanitaria richiedeva una riflessione. Voglio comunque precisare che non è nostra intenzione evitare il processo”.

Durante il congresso regionale del 14 febbraio 2016, tenutasi a Collegno, l’allora europarlamentare Matteo Salvini si espresse contro la magistratura definendola “schifezza” e “cancro da estirpare”.

“La trasferta a Torino era già organizzata – spiega l’avvocato – e Salvini mi aveva assicurato la sua presenza, ma dopo una valutazione complessiva ho inoltrato un’istanza di rinvio al giudice Roberto Ruscello, che ha condiviso i miei timori”.